Convocazioni Brasile 2014: chi sale e chi scende, in attesa delle scelte di Prandelli

Apr 11 • SportNessun commento su Convocazioni Brasile 2014: chi sale e chi scende, in attesa delle scelte di Prandelli

C’è chi ha già la valigia in mano e chi attende solo una chiamata. Su chi ricadrà la scelta del Ct per il mondiale brasiliano?

Missione Brasile: oggi Cesare Prandelli diramerà le convocazioni per i test atletici del 14 e 15 aprile a Coverciano. Gli azzurri dovranno sottoporsi ad allenamenti che riproporranno il clima che troveranno nel Paese ospitante.

Il commissario tecnico sfoglia e costruisce la sua rosa, un elenco che – tassello dopo tassello – formerà la compagine che proverà a farci vivere un altro sogno, dopo quello di Berlino 2006. Solo in quindici, ad oggi, sembrano esser certi di un posto in squadra. Parecchi ancora i nodi da sciogliere per Prandelli soprattutto sul versante d’attacco dove, tra polemiche e sorprese, restano sotto osservazione i “vecchi” senatori. Parliamo di Francesco Totti e Luca Toni protagonisti di una stagione fantastica: l’eterno capitano giallorosso è il trascinatore di una Roma da record, seconda sola alla corazzata Juventus; il bomber romagnolo, invece, ha conosciuto una seconda giovinezza in quel di Verona e, con 16 goal all’attivo,  punta forte alla conquista del titolo di capocannoniere della Serie A.

Durante la settimana ha tenuto banco il caso Mattia Destro, squalificato per quattro turni di campionato dopo il ricorso alla prova tv che ha evidenziato la manata rifilata al difensore Davide Astori durante il match Cagliari-Roma di domenica scorsa. Prandelli, in ossequio al codice etico, quasi sicuramente non convocherà il centravanti marchigiano per lo stage di lunedì e martedì ma questo non lo esclude certo tra i papabili del parco attaccanti.

http://youtu.be/B2gmHGfzFAg

C’è chi ha già rinunciato da tempo alla nazionale come Morgan De Sanctis e chi ci spera ancora come Antonio Cassano. Il talento di Bari vecchia con le sue magie sta facendo sognare i tifosi di un Parma in versione Europa League.  Per Pepito Rossi tutto dipenderà dal pieno recupero del suo ginocchio infortunato: in tal caso un biglietto per il volo in Brasile sarà certamente suo. Le vere sorprese potrebbero arrivare da Simone Scuffet e Ciro Immobile. Il portiere friulano, a soli 17 anni, ha scalato le gerarchie nell’Udine dimostrando il suo enorme talento alla prova del campo: per gli addetti ai lavori è lui l’unico erede designato di ‪Buffon. Per il centravanti del Torino, infine, a garantire sono i gol all’attivo: con 18 marcature (nessun rigore) è lui al momento il bomber più prolifico del campionato.

Tra chi è certo della chiamata e chi è in attesa che il telefono squilli proviamo a delineare una totoconvocazione:
I sicuri:
Portieri: Buffon, Sirigu.
Terzini: Chiellini, De Sciglio.
Centrali: Barzagli, Bonucci, Paletta.
Centrocampisti: Candreva, De Rossi, Marchisio, Montolivo, Pirlo, Thiago Motta.
Attaccanti: Balotelli, Cerci.

I probabili:
Portieri: Marchetti.
Terzini: Abate, Criscito, Pasqual.
Centrali: Ranocchia.
Centrocampisti: Giaccherini, Florenzi.
Attaccanti: Insigne, Cassano, Gilardino, Destro.

Chi rischia:
Portieri: Scuffet, Perin, Bardi.
Terzini: Maggio, De Silvestri, Antonelli
Centrali: Astori. Ogbonna
Centrocampisti: Parolo, Aquilani, Diamanti, Verratti.
Attaccanti: Immobile, Osvaldo, Toni, Giuseppe Rossi, Gabbiadini, Totti.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »