Instagram vs Vine, chi vincerà?

Giu 22 • SocialNessun commento su Instagram vs Vine, chi vincerà?

Nuovo aggiornamento di Instagram. Da oggi sarà possibile realizzare anche video

Tra pochi giorni anche i video potranno essere condivisi su Instagram. A dare l’annuncio, spiegando le nuove caratteristiche dell’App, è Kevin Systrom, CEO della società. Tutto ciò è avvenuto a Menlo Park, in California, durante un evento al quale ha partecipato anche il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg che nel 2012 aveva acquistato l’App per 741 milioni di dollari. Systrom ha confermato la novità che circolava già da giorni: gli utenti di Instagram d’ora in poi potranno condividere i video, grazie ad un semplice “pulsante”. «E’ un sistema facile e semplice da usare», ha detto Systrom.

I video potranno avere una durata tra i 3 e i 15 secondi, ed essere registrati con 13 nuovi filtri. Systrom ha quindi sottolineato come il numero di foto condivise su Instagram si aggiri ormai sui 16 milioni, con 130 milioni di utenti e un miliardo di Like al giorno.
La data prevista per il lancio è il 26 giugno e la nuova funzione video sarà subito disponibile per iPhone e per smartphone Android mentre i telefoni Windows Phone, come per esempio gli smartphone Nokia, continueranno a essere tagliati fuori.
A causa della poca stabilità dovuta alla leggerezza degli smartphone, realizzare un filmato di ottima qualità potrebbe risultare complicato. Per risolvere il problema, o almeno attenuarlo, quelli di Instagram si sono inventati una funzione, Cinema, che con una serie di algoritmi e informazioni date dal telefono stabilizza le immagini. La soluzione sembra essere molto promettente, ma per ora è compatibile solamente con iPhone 4S e iPhone 5. L’opzione può essere attivata o disattivata durante l’applicazione dei filtri artistici al video appena girato.
Dopo l’utilizzo degli hashtag ecco una nuova sfida lanciata da Zuckemberg a Twitter, questa nuova funzione mette Instagram in competizione diretta con Vine, l’App per la condivisione video di proprietà di Twitter.

Chissà chi la spunterà?  Di sicuro ne vedremo delle belle.


Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »