Mario Adinolfi e la delicatezza dell’elefante

Ott 5 • Curiosità1 commento su Mario Adinolfi e la delicatezza dell’elefante

Il noto blogger Mario Adinolfi offende il popolo della Terra dei fuochi su Twitter e Facebook

Mario Adinolfi è un blogger molto seguito, votato alla polemica ed allo scontro. Candidato alle primarie del 2007, è stato membro della assemblea costituente del Partito Democratico, che lo ha eletto tra i cento componenti della commissione che ne scrive lo statuto.

Oggi sul proprio profilo Twitter e sulla pagina Facebook ha rilasciato una dichiarazione offensiva nei confronti degli abitanti della Terra dei Fuochi, definendoli un “popolo di merda”.

Ecco le sue parole:

Le sue parole hanno ovviamente generato uno tsunami di commenti, alcuni a sostegno, ma moltissimi indignati, arrabbiati, disgustati dalla mancanza di rispetto che Adinolfi ha mostrato nei confronti di un popolo che da anni vive un dramma senza fine.

È assurdo che un giornalista che, per lavoro, dovrebbe essere spinto a raccontare la verità dei fatti, si permetta il lusso di offendere gratuitamente delle persone che, ogni giorno, si ammalano e muoiono per colpa dello sversamento illegale di rifiuti tossici.

Non è la prima volta che Adinolfi si lascia andare a commenti offensivi, ma un conto è rivolgersi a questo o quel personaggio pubblico, un altro è definire “popolo di merda” dei cittadini italiani la cui terra è stata ripetutamente stuprata e martoriata dalla criminalità organizzata e abbandonata dalle istituzioni.

A questo punto, per la sensibilità che ha mostrato, si merita la cittadinanza onoraria. Sarebbe appropriato. 

Licenza Creative Commons

Related Posts

One Response to Mario Adinolfi e la delicatezza dell’elefante

  1. […] di là  di quello che può pensare un giornalista malato di visibilità, non siamo un popolo di merda e non meritiamo di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »