Home Cultura Domenica Gratis al Museo, grande successo al debutto

Domenica Gratis al Museo, grande successo al debutto

1126
0
Domenica Gratis al Museo

Domenica Gratis al Museo

[highlight]Boom di visite ai musei e ai siti archeologici durante la prima domenica del mese di luglio durante la quale l’ingresso è gratuito per tutti[/highlight]

[quote]E’ una bellissima giornata di festa a cui stanno partecipando migliaia di persone in tutta Italia. I dati che stiamo raccogliendo confermano il successo di questa prima ‘domenica gratis al museo’ e a fine giornata è molto probabile che il numero dei visitatori sarà raddoppiato rispetto a quello normale. Al Colosseo, a Pompei, agli Uffizi si registra un vero e proprio boom di visite ma anche nei musei minori le percentuali di crescita sono a due cifre[/quote]

Con queste entusiaste parole il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini ha commentato la prima domenica gratis al museo, ieri 6 luglio.

Domenica Gratis al Museo

Fortemente voluto dal ministro del partito democratico,  la Domenica Gratis al Museo è stata istituita con il decreto 27 giugno 2014, n. 94, «recante modifiche al decreto 11 dicembre 1997, n. 507, concernente: Norme per l’istituzione del biglietto di ingresso ai monumenti, musei, gallerie, scavi di antichità’, parchi e giardini monumentali dello Stato», e pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 30 giugno. Il provvedimento entrerà in vigore il prossimo 15 luglio, fatta eccezione per le modificazioni di cui al comma 1 dell’articolo unico, che invece si applicano a decorrere dal 1° luglio 2014.

Una scelta molto positiva, con l’obiettivo di incentivare un turismo che, in teoria, vista la vastità della ricchezza storica, artistica, architettonica e culturale del nostro Paese, dovrebbe trainare l’economia.

Il comma 1 del decreto recita così:

[quote]La prima domenica di ogni mese e’ in ogni caso libero l’accesso a tutti gli istituti ed ai luoghi della cultura di cui all’articolo 1, comma 1, ivi inclusi, in assenza di un percorso espositivo separato e di un biglietto distinto, gli spazi in cui sono allestite mostre o esposizioni temporanee.[/quote]

La gratuità si applica a circa quattrocento musei, monumenti e aree archeologiche statali. Sul sito del ministero è possibile consultare la lista dei luoghi interessati divisi per regione.

Boom di visite

 

Con questo tweet il Ministro Franceschini ha diffuso i dati, dichiarando però di non essere stupito, perché sicuro della bontà di questa scelta:

[quote]Sono numeri che ci aspettavamo e che siamo certi aumenteranno con il passare dei mesi quando questo appuntamento fisso si sarà consolidato nelle abitudini delle famiglie[/quote]

Notti Al Museo

L’istituzione dell’ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese rientra in un progetto di riorganizzazione delle aree di interesse artistico-culturali, che  punta a rivoluzionare il modo in cui viene gestito il patrimonio del nostro Paese. Un’altra novità è il prolungamento delle aperture serali dei principali luoghi della cultura statali tutti i venerdì dalle 20 alle 22, a partire dallo scorso 4 luglio.

Questo decreto punta ad avvicinare l’Italia agli altri paesi dell’Unione Europea, dove queste disposizioni sono state attuate molto tempo fa. In Inghilterra, ad esempio, i principali musei di Londra, come la Tate Modern, la National Gallery e il British Museum sono completamente gratuiti ogni giorno dell’anno, fatta eccezione per mostre temporanee che vengono ospitate in spazi dedicati a questo scopo.

In un Paese che potrebbe vivere solo di questo, questo provvedimento rappresenta un passo nella direzione giusta. Adesso dobbiamo solo sperare di non iniziare a camminare all’indietro come i gamberi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here