iPhone 5C: metà degli acquirenti proviene da Android

Dic 4 • TecnologiaNessun commento su iPhone 5C: metà degli acquirenti proviene da Android

Il “melafonino” colorato non riesce a sfondare tra gli appassionati Apple, ma guadagna consensi inaspettati


L’iPhone 5C è davvero un flop? E’ certamente questa la domanda che in molti tra gli appassionati del settore tecnologico si sono posti all’indomani del debutto ufficiale dello smartphone “colorato” di Apple, vedendolo invenduto sugli scaffali dei principali rivenditori autorizzati. Grandi scorte iniziali, distribuzione capillare, prezzo più alto del previsto. Ognuno ha tentato di “giustificare” questo fenomeno, assolutamente anomalo per la storia recente dell’azienda di Cupertino. Eppure, a quanto pare liPhone 5C sta guadagnando consensi proprio dove meno ci si aspetterebbe.

Secondo quanto riportato all’interno di una recente ricerca di mercato condotta da Kantar Worldpanel ComTech, infatti, quasi il 50% degli acquirenti di iPhone 5C corrisponderebbero ad ex utenti Android. Un risultato sconcertante se si pensa che l’iPhone 5S, l’attuale top gamma di Apple dotato di lettore di impronte digitali e processore A7 a 64-bit, viene invece acquistato per l’80% da ex utenti iOS, quindi da chi già possedeva una precedente generazione del “melafonino”. In quel restante 20% si inseriscono gli switcher di Android, Windows Phone e dei cosiddetti “feature phone”, ossia i classici telefoni cellulari. La ricerca tenta di realizzare, poi, un profilo dell’acquirente modello di iPhone 5C: quasi il 40% degli utenti dello smartphone in policarbonato guadagnerebbe meno di 49.000 $ in un anno, mentre l’età media si assesterebbe attorno ai 38 anni, 4 in più rispetto alla media di iPhone 5S, che si ferma a 34 anni.

Inaspettatamente, dunque, l’iPhone 5C potrebbe apparire come quel dispositivo in grado di avvicinare gli utenti provenienti da altre piattaforme senza, però, andare ad intaccare in maniera “seria” le vendite di iPhone 5S, vera e propria miniera d’oro per l’azienda di Cupertino grazie a margini di guadagno elevatissimi ed una fitta rete di contratti telefonici all’attivo. Ma un’offerta cromatica più ampia può davvero incidere sui numeri di vendita di Android? Probabilmente la strada intrapresa è davvero quella corretta per risollevare le quote di iOS, ma il prezzo dello smartphone di Apple continua a rappresentare l’ostacolo più difficile da aggirare, soprattutto se confrontato con i dispositivi della concorrenza esplicitamente orientati verso il mercato low cost.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »