Chiude Winamp, il player musicale nato alla fine degli anni ’90

Nov 21 • TecnologiaNessun commento su Chiude Winamp, il player musicale nato alla fine degli anni ’90

È stata rilasciata ieri l’ultima versione del software gratuito, scaricabile fino al 20 dicembre


E se ne va un altro simbolo dell’informatica. Winamp era il player musicale più diffuso alla fine degli anni ’90, quando l’informatica per uso “domestico” era molto diversa da quella che conosciamo oggi, tra social network, Youtube, streaming video e siti web di ogni genere.

Realizzato e distribuito da Nullsoft nel 1997, società acquisita da AOL nel 1999, fu sviluppato da Justin Frankel, Gianluca Rubinacci e Tom Pepper.

Semplice, intuitivo e con un’interfaccia graficamente personalizzabile, il player si diffuse in tutto il mondo, fino a raggiungere nel 2005 i 57 milioni di utenti mensili, diventando il secondo lettore più usato al mondo dopo Windows Media Player, che, va detto, aveva il vantaggio di essere pre-installato su tutti i Pc Windows.

Negli ultimi anni, però, il suo dominio è stato intaccato da altri software gratuiti, come Vlc, ed è finito nel dimenticatoio.

Ieri AOL ha annunciato la chiusura del popolare lettore multimediale, dopo quasi 15 anni di “onorata carriera”. Per “salutarlo” nel migliore dei modi, è stata rilasciata un’ultima versione, la 5.66 Full, scaricabile sul sito ufficiale (cliccate qui), ma solo fino al 20 dicembre 2013.

Scadenza Winamp

Quindi, cari nerd e geek nostalgici, affrettatevi.

Infondo, merita un’ultima possibilità.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »