Turismo sportivo tra ritiri precampionato e crescita sportiva

Lug 15 • Sport, ViaggiNessun commento su Turismo sportivo tra ritiri precampionato e crescita sportiva

Turismo Sportivo: Trentino Alto Adige meta preferita per i raduni


Manca poco più di un mese all’inizio della stagione 2013/2014 di Serie A, e per i vari club cominciano gli immancabili ritiri precampionato.

I raduni delle società si caratterizzano ormai come un evento sportivo con una singolare capacità attrattiva in grado di ammaliare i fan più accaniti, disposti a seguire la loro squadra del cuore scegliendo un tipo di vacanza alternativa.

Negli ultimi anni, la meta preferita dalla maggior parte delle società sportive è il Trentino Alto Adige. Questa regione è riuscita a surclassare, in non molto tempo,  le precedenti destinazioni come la Valle d’Aosta e le varie località estere. La tendenza a preferire l’Italia è confermata non solo dalle nostre squadre, ma anche da quelle straniere. Tra i diversi club europei quest’anno faranno tappa in Trentino il  Bayern Monaco campione d’Europa di Pep Guardiola (sul Garda Trentino dal 4 al 12 luglio); gli olandesi del Feyenoord (a Levico dal 22 al 26 luglio); i belgi del Visé (fino al 7 luglio ad Andalo) e i ciprioti dell’Apollon Limassol (a Borgo dal 24 luglio al 7 agosto).

Queste invece le destinazioni delle squadre di serie A:

  • Atalanta, dal 14 luglio a Val Seriana;
  • Bologna, dal 15 al 28 luglio a Andalo (TN) e dal 30 luglio al 3 agosto Sestola (MO);
  • Cagliari, dal 10 al 14 luglio a Assemini (CA) e dal 14 al 28 luglio a Sappada (BL);
  • Catania, dall’11 luglio a Torre del Grifo Village (CT);
  • Chievo, dal 10 al 27 luglio a San Zeno di Montagna (VR);
  • Fiorentina, dall’8 al 13 luglio a Montecatini (PT) e dal 16 luglio all’8 agosto a Moena (TN);
  • Genoa, dal 13 al 28 luglio a Neustift im Stubaital (AUT);
  • Inter, dal 10 al 23 luglio a Pinzolo (TN);
  • Juventus, dal 12 al 22 luglio a Chatillon-Saint Vincent;
  • Lazio, dal 10 al 25 luglio a Auronzo di Cadore (BL);
  • Livorno, dal 14 al 27 luglio a Folgaria (TN);
  • Milan, dall’8 luglio a Milanello (VA);
  • Napoli, dal 13 al 26 luglio a Dimaro (TN);
  • Parma, dal  7 al 14 luglio a Ostuni (BR) e dal 16 luglio a Collecchio (PR)

Se si stilasse una speciale classifica, il Trentino vincerebbe senza dubbio lo scudetto del turismo sportivo. Anche quest’anno, infatti, si dimostra la miglior regione per le sue strutture all’avanguardia e i suoi posti incantevoli,  che permettono ai tifosi di concedersi tutti i comfort del caso.

Noi abbiamo calcolato qualcosa come 20 milioni di euro di ricadute dirette derivanti dai ritiri delle grandi squadre in Trentino.

Queste le parole di Maurizio Rossini, direttore marketing di Trentino Turismo, che proietta  il probabile risultato di cui si gioverà la regione grazie ai cospicui investimenti effettuati per portare nel Trentino alcuni tra i top team mondiali del calcio.

Il Turismo sportivo offre proposte su misura per i consumatori, guidati dalle agenzie e da chi opera in entrambi i campi, e questo comporta una forte crescita per il settore. Lo sport e il turismo sono quindi un connubio solido e vincente, una garanzia per l’occupazione e lo sviluppo territoriale, ma soprattutto una notevole risorsa economica per il Paese, che in tempi di crisi garantisce una boccata d’ossigeno.


Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »