Nba finals 2014. Spurs contro Heat. Belinelli contro Lebron James

Giu 2 • SportNessun commento su Nba finals 2014. Spurs contro Heat. Belinelli contro Lebron James

nba finals 2014Iniziano le Nba finals 2014 e si ripete la sfida tra i San Antonio Spurs e i Miami Heat per la corsa al titolo Nba

Le  Nba finals 2014 ripropongono la sfida tra San Antonio Spurs e i Miami Heat che già l’anno scorso diedero vita a una serie finale avvincente che si concluse con la vittoria bis degli Heat di Lebron James.

Nba Finals 2014

Le due squadre arrivano alle finali dopo un percorso di playoff diverso che è stato più difficile per gli Spurs per il maggior livello della Western Conference rispetto a quella dell’est che ha regalato un percorso più agevole per la squadra di Miami.

Mancheranno Kevin Durant (Mvp stagionale), Russel Westbrook, Paul George, Lance Stephenson, Chris Paul, Blake Griffin, Paul Pierce, Kevin Garnett, Dirk Novitzki, Kobe Bryant, Pau Gasol, Jame Harden, Dwight Howard e tante altre stelle.

Di certo, però, non mancheranno le emozioni. Ecco il video promozionale delle finals:

San Antonio spurs

I texani per la prima volta raggiungono per due anni consecutivi le finali dopo aver dominato la regular season con il miglior record stagionale. Gli Spurs sono stati ancora trascinati dal trio di campioni più vincenti nella storia dei playoff: Tim Duncan (già tre volte Mvp delle finals e presente in tutti e quattro i precedenti successi degli Spurs) Manu Ginobili e Tony Parker che nonostante l’età avanzata sono stati ancora decisivi nella rotta verso le finali. A coadiuvarli un supporting cast davvero competitivo tra cui spicca la caparbietà di Kawhi Leonard volto futuro della franchigia, l’esperienza e la classe del francese Boris Diaw e l’affidabilità al tiro del nostro Marco Belinelli.
L’obiettivo è di arrivare laddove si erano fermati l’anno scorso, così da vendicare la bruciante sconfitta delle ultime finals e riuscire nella impresa del quinto anello. Il sistema di coach Popovich rappresenta ciò che di meglio può offrire il basket americano, con una perfezione di gioco e di lavoro di squadra che non ha eguali tra le altre franchigie.

Marco Belinelli

Le finali si tingono di tricolore con il primo italiano nella storia a raggiungere la fase decisiva della corsa al titolo.

Questa stagione si sta rivelando davvero esaltante per Marco, dopo le grandi soddisfazioni della regular season e la vittoria all’All Star Game. Il suo apporto nei playoff non sta però raggiungendo il livello della stagione regolare forse a causa dell’emozione per il livello mai raggiunto. Marco però non ha mai smesso di lavorare e di essere umile, dote che ha anche dimostrato nei festeggiamenti per la vittoria della Western Conference e nellintervista alla Gazzetta dello Sport in cui  ha dedicato la vittoria a tutti i suoi tifosi italiani:

Sinceramente non riesco ancora a rendermi conto bene di quello che sta succedendo,una sensazione assolutamente indescrivibile. Vincere questa partita incredibile, sollevare il trofeo di campioni della Western Conference e arrivare alle Finals, sono senza parole. Fin da bambino restavo sveglio con mio fratello a vedere le finali Nba e adesso le giocherò, davvero qualcosa di incredibile. Devo ringraziare tutte le persone che mi sono state vicino anche durate i momenti difficili della mia carriera Nba e i tanti tifosi italiani che mi hanno sostenuto. So che in tantissimi sono rimasti alzati anche questa notte per assistere a gara-6, a loro dedico questo successo.

Speriamo che il cestista da San Giovanni in Persiceto (Bo) possa essere protagonista in queste finali e magari essere il primo italiano a laurearsi campione Nba.

Miami Heat

A opporsi ai sogni dei texani ci sono ancora i Miami Heat di Lebron James, Dwyane Wade e Chris Bosh,  la nuova “dinastia” che sta dominando la lega. Gli Heat che hanno raggiunto la quarta finale consecutiva, cercano il fatidico Three-peat e di entrare definitivamente nella storia. La squadra di Lebron ha giocato una regular season non ai livelli degli anni scorsi posizionandosi in classifica dietro gli Indiana Pacers. Il livello non altissimo della Conference dell’est ha permesso alla squadra della Florida di risparmiare le forze sia durante la stagione regolare che nei primi turni dei playoff. Infatti, Miami ha spazzato via “facilmente” Charlotte, Brooklyn e Indiana, che sembrava essere la concorrente più accreditata per batterli, dimostrando una grande riserva di cattiveria agonistica che potrebbe essere decisiva nelle finali.

La sfida è aperta tra il sistema degli Spurs mentalmente più forti dell’anno scorso (anche se dovranno affrontare l’infortunio alla caviglia di Tony Parker) e gli Heat spinti da “King” Lebron, affamato di successi e  ormai giocatore  copertina dell’intera lega.

Le intere finali saranno trasmesse in diretta e in sintesi da Sky Sport: il programma comincerà con la gara 1 nella notte tra il 4 e 5 giugno.

La corsa verso l’anello quindi sta per iniziare, la rivincita tanto attesa, che sancirà i campioni del 2014 si annuncia come una vera e propria battaglia a colpi di spettacolo.

Non ci resta che accomodarci e goderci lo show e scoprire chi sarà a scrivere l’ennesimo capitolo nella storia di questo splendido sport.

Il programma

5 giugno : Miami Heat a San Antonio
8 giugno : Miami Heat a San Antonio
10 giugno: San antonio Spurs a Miami
12 giugno: San Antonio Spurs a Miami
15 giugno: Miami Heat a San Antonio
17 giugno: San Antonio Spurs a Miami
20 giugno: Miami Heat a San Antonio

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »