Eurobasket 2013, quali prospettive per l’Italbasket di Simone Pianigiani?

Set 2 • SportNessun commento su Eurobasket 2013, quali prospettive per l’Italbasket di Simone Pianigiani?

Inizierà il 4 settembre Eurobasket 2013 in Slovenia con l’Italia di Pianigiani subito impegnata con la Russia


Il 4 settembre prenderanno il via i Campionati europei di basket 2013 in Slovenia che saranno il trampolino di lancio della nuova stagione cestistica fino ai Mondiali di basket del 2014 in Spagna. Nella vetrina slovena si affronteranno 24 nazionali per raggiungere l’ambito primato europeo. Le partite della prima fase, dal 4 al 9 settembre, si giocheranno a Lubiana, Jesenice, Celje e Capodistria mentre la seconda fase eliminatoria, dall’11 al 16 settembre, si giocherà a Lubiana.

Le 24 squadre sono divise in sei gironi da cui si passeranno le prime quattro classificate:

Girone A (Lubiana)
Israele, Gran Bretagna, Belgio, Ucraina, Francia, Germania

Girone B (Jesenice)
Lettonia, Bosnia, Macedonia, Montenegro, Serbia, Lituania

Girone C (Celje)
Georgia, Polonia, Spagna, Croazia, Repubblica Ceca, Slovenia

Girone D (Capodistria)
Turchia, Finlandia, Grecia, Svezia, ITALIA, Russia

Le prime sei squadre classificate di Eurobasket si qualificheranno direttamente ai Mondiali 2014 e se tra queste ci sarà anche la Spagna, anche la settima classificata avrà il pass diretto per la rassegna iridata.
Favorita d’obbligo è la Spagna, vincitrice nelle due ultime edizioni del Campionato e medaglia d’argento olimpica di Pechino 2008 e Londra 2012. La squadra iberica di coach Juan Antonio Orenga, pur dovendo far a meno di giocatori del calibro di Pau Gasol, Serge Ibaka e Juan Carlos Navarro, punta alla prestigiosa tripletta con il record di imbattibilità nella fase di precampionato con otto successi su otto partite. La squadra spagnola molto forte annovera stelle del calibro di Marc Gasol, premiato come miglior difensore NBA nella stagione NBA 2012/13, Ricky Rubio, Sergio Llull e Rudy Fernandez.
Oltre alla formazione iberica, altre pretendenti al titolo sono la Francia di Tony Parker, star dei San Antonio Spurs, la Grecia di Andrea Trinchieri, e la Lituania. Un gradino sotto la Slovenia, spinta dall’euforia del pubblico di casa, la Turchia sempre molto altalenante nei risultati, la Russia resa meno competitiva dalle grandi assenze e la Serbia.
L‘Italia del ct Simone Pianigiani non parte con i migliori auspici, doveva essere la squadra con più stelle NBA della storia azzurra ma l’infortunio di Andrea Bargnani, oltre a quello già annunciato di Danilo Gallinari, ha fatto si che la squadra vedesse di molto ridotto il suo potenziale.
I 12 azzurri di Eurobasket 2013 sono: Pietro Aradori, Marco Belinelli, Andrea Cinciarini, Marco Cusin, Luigi Datome, Travis Diener, Alessandro Gentile, Daniele Magro, Nicolò Melli, Giuseppe Poeta, Guido Rosselli, Luca Vitali. Tra questi manca Andrea Gigli, neo acquisto di EA7 Milano, che a causa del riacutizzarsi di una forma di gonalgia al ginocchio sinistro ha dovuto abbandonare la selezione spingendo il Ct a chiamare Daniele Magro.

Le prospettive della nazionale italiana sono difficilmente preventivabili, dopo una fase di preparazione altalenante tra sconfitte e infortuni. Il girone da affrontare, tra i più duri con Grecia, Russia e Turchia, mette in discussione anche il possibile passaggio del primo turno. Le difficoltà segnalate indicano come obiettivo massimo raggiungibile dalla selezione quello della qualificazione diretta ai mondiali con almeno il sesto posto.

Si spera però  nel talento e nel solito carattere degli azzurri  e che le star Marco Belinelli, Luigi Datome e Travis Diener possano trascinare gli altri in una vera e propria impresa.

La copertura televisiva è assicurata dalla Rai che trasmetterà 35 partite della manifestazione, comprese tutte quelle dell’Italia.  Gli azzurri esordiranno il 4 settembre contro la Russia alle ore 21.00 con diretta su Rai sport 1.

Qui il programma completo della manifestazione.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »