“Malefica”, il nuovo capolavoro Disney con Angelina Jolie

Mag 24 • SpettacoliNessun commento su “Malefica”, il nuovo capolavoro Disney con Angelina Jolie

Malefica Angelina JolieDal 28 maggio nelle sale cinematografiche italiane la rivisitazione di una grande fiaba, protagonista Angelina Jolie in “Malefica”

Negli ultimi anni Hollywood ha sviluppato pellicole sulle fiabe della nostra infanzia proponendole in una chiave diversa da quella a cui siamo abituati. A partire dal 2010 con “Alice in Wonderland”, in cui Alice è ormai cresciuta e ritorna al suo mondo fantastico per salvarlo dalla crudeltà della regina di cuori, ci sono poi stati “Biancaneve e il Cacciatore” nel 2012, “Il grande e potente Oz”, “Hansel e Gretel – Cacciatori di streghe” e “Saving Mr. Banks” nel 2013 e in ultimo “La Bella e la Bestia” del 2014.

L’ultimo grande capolavoro cinematografico con firma Disney uscirà nelle sale il prossimo 28 maggio 2014 ed è ispirato ad un grande classico, “Maleficent”. Nel film viene raccontata la celebre storia de “La Bella addormentata nel bosco”, ma dal punto di vista della strega che, in questa nuova versione, altro non è che una donna ferita da un tradimento subito e che per questo motivo intraprende un percorso di vendetta pur di proteggere i confini della sua foresta.

Ciò risulta molto chiaro dalla trama, infatti: Malefica è una bella e giovane donna dal cuore puro che ha una vita idilliaca e cresce nella foresta di un regno pacifico, fino a quando un esercito invasore minaccia l’armonia di quella terra. Malefica, allora, si erge a feroce protettrice del paese, ma si ritrova vittima di uno spietato tradimento, un atto che comincia a trasformare il suo cuore puro in pietra. Per vendicarsi Malefica affronta un’epica battaglia con il re invasore lanciando una maledizione su Aurora, la figlia neonata del sovrano. Quando la bambina cresce, Malefica si rende conto che Aurora è la chiave per la pace nel regno e forse della sua vera felicità.

La realizzazione di questo progetto è stata piuttosto complessa, tanto che lo stesso, prima della realizzazione, sembra essere passato tra le mani di numerosi registi, da Brad Bird a Tim Burton, da David Yates fino a Robert Stromberg, quest’ultimo premiato per ben due volte con l’Oscar per la scenografia di Avatar ed Alice in Wonderland. Si tratta del primo debutto per Stromberg alle prese con questo ruolo e, inoltre, Malefica è in assoluto, nella storia del cinema, il film a più alto budget, circa 200 milioni di dollari, diretto da un esordiente regista.

Produttrice esecutiva e interprete del personaggio principale di questa pellicola è la splendida Angelina Jolie: veste alla perfezione gli abiti di Malefica, sembra l’icona dell’animazione in carne ed ossa. La somiglianza è strabiliante, le due donne sono praticamente identiche. Il tutto è reso ancora più realistico dalla scelta accurata del make up fatta dalla stessa Jolie e curata dal make up artist Toni G. insieme al pluripremiato Rick Baker; ci ha pensato poi MAC Cosmetics a ricrearlo al di fuori del set.

Angelina è stata la prima ad essere scelta per interpretare questo ruolo ed ha subito dichiarato in un’intervista:

« Fin da quando ero bambina, Malefica è sempre stato il mio personaggio preferito. Ero terrorizzata da lei, ma ne ero anche attratta. Volevo saperne di più su di lei. Aveva questa eleganza e grazia, eppure era meravigliosamente e deliziosamente crudele»

Nel cast di attori sono presenti anche alcuni figli della coppia Pitt – Jolie, come Pax e Zahara, presenti in ruoli minori, e Vivienne nel ruolo di Aurora bambina che poi, una volta diventata adolescente, sarà interpretata da Elle Fanning, sorella minore della celebre Dakota. È stata proprio Angelina a sceglierla per questo ruolo decidendo di dare un ampio spazio alle nuove star emergenti e, in più, si è prestata anche a diventare un mentore per la giovane donna.

Le riprese sono state girate in Inghilterra. Creature e magie si susseguono sullo schermo in un crescendo epico che accompagna una delle più grandi rivisitazioni fiabesche degli ultimi cinque anni.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »