Coming soon: i film in sale nel weekend

Nov 20 • SpettacoliNessun commento su Coming soon: i film in sale nel weekend

Tanti film interessanti, ma questo è soprattutto il weekend che segna il ritorno di Ghostbusters – Acchiappafantasmi al cinema

E’ finita l’attesa per il terzo capitolo della trilogia Hunger Games. Questa settimana, esce nelle sale cinematografiche italiane Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1, tratto dall’ultimo episodio della saga ideata dalla scrittrice Suzanne Collins. Come per Harry Potter, per la trasposizione cinematografica, l’ultimo capitolo è stato diviso in due parti.

Ma c’è anche una commedia tutta italiana firmata Riccardo Milani e il ritorno di Ghostbusters nelle sale, per festeggiare il 30° anniversario dall’uscita del film di Ivan Reitman.

Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1

Di sicuro l’attesa più grande è quella per Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1, considerato il grande successo che hanno riscosso i romanzi prima e i film poi. Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) stavolta si trova nel Distretto 13 ed è pronta a preparare, con la Presidente Coin (Julianne Moore) e gli altri abitanti del Distretto l’assalto finale a Capitol City e al Presidente Snow (Donald Sutherland). Prima, però, c’è da salvare Peeta (Josh Hutcherson) e da risolvere ancora altre questioni: a poca distanza dallo scontro finale, troppi conti non tornano alla coraggiosa Ghiandaia Imitatrice…

Scusate se esisto

E’ affidato alla regia di Riccardo Milani e all’interpretazione di Paola Cortellesi e Raoul Bova il film italiano più atteso del week-end. Scusate se esisto nasconde alcuni colpi di scena dovuti agli inganni escogitati dai due protagonisti: Serena (Paola Cortellesi) è un architetto che, dopo aver ottenuto alcuni buoni risultati all’estero, decide di tornare in Italia. Qui, però, per avere successo è quasi costretta a fingersi un uomo. Nel frattempo incontra Francesco (Raoul Bova), apparentemente l’uomo ideale per lei. Peccato che a Francesco le donne non piacciano, o almeno così sembra. I due iniziano comunque ad entrare in intimità e, per continuare nei loro sotterfugi, si aiuteranno continuamente e in maniera reciproca.

Ghostbusters – Acchiappafantasmi

In occasione del 30° anniversario, ecco un graditissimo regalo per tutti i fan: tornano sul grande schermo gli acchiappafantasmi. Ghostbusters, diretto da Ivan Reitman, uscì per la prima volta l’8 giugno 1984 negli Stati Uniti, rivelandosi poi il più grande successo cinematografico dell’anno con 484.286.000 dollari incassati in tutto il mondo. Dal 18 novembre sarà possibile ammirare di nuovo per alcune settimane le performance dei giovani Bill Murray, Dan Aykroyd e Sigourney Weaver.

Finding Happines

Juliet Palmer è una giornalista che si occupa da una vita soprattutto di casi di corruzione. Il suo capo, però, decide di commissionarle un nuovo incarico: visitare una comunità spirituale nel nord della California dove da anni si cercano soluzioni alternative ai problemi del pianeta. Partita un po’ controvoglia, nel corso di quest’esperienza Juliet aprirà la sua mente e i suoi orizzonti, in un viaggio che le cambierà la vita. Il film diretto da Ted Nicolau, è interpretato da Elisabeth Rohm e Jyotish Novak.

My Old Lady

My Old Lady è l’ultima fatica di Israel Horovitz. La commedia racconta la storia di Mathias (Kevin Kline) un giramondo newyorkese che va a Parigi per liquidare un appartamento ricevuto in eredità dal padre. Qui ci abita un anziana donna, Mathilde (Maggie Smith), con sua figlia Chloé (Kristin Scott Thomas). Mathias, a causa di questa situazione, si trova ad avere un debito di 24.000 euro mensili con la sua coinquilina. Debito che dovrà estinguere per liberare la casa e poterla finalmente vendere.

Diplomacy

25 agosto 1944: gli alleati entrano a Parigi. Il generale tedesco Dietrich von Choltitz è pronto a distruggere la città su ordine di Adolf Hitler. Alla fine, come sappiamo, non lo farà. Ma perché? Cosa è successo e com’è possibile che un uomo come il generale tedesco, fedele al Terzo Reich, non abbia eseguito gli ordini del Furher?
In Diplomacy, ecco l’interessante risposta che propone Volker Schlondorff in un film dai connotati chiaramente franco-tedeschi, per cast e produzione.

Tra gli altri film in uscita nel week-end: Adieu au langage di Jean-Luc Godard, I toni dell’amore: Love is strange di Ira Sachs, Sarà un paese di Nicola Campiotti, These Final Hours di Zac Hilditch e Il morto sono io di Jean-Paul Salomé.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »