Da Napoli nuovo rimedio alla disfunzione erettile

Nov 21 • SaluteNessun commento su Da Napoli nuovo rimedio alla disfunzione erettile

La Federico II ha sperimentato una nuova terapia contro la disfunzione erettile, usando un derivato da un’alga


Come il Viagra, meglio del Viagra. Si chiama Ecklonia Bicyclis, ed è un’alga che cresce nelle zone sud dell’Asia, conosciuta da millenni per le sue ottime qualità anti-invecchiamento. Ma tra i suoi effetti c’è anche l’azione antiossidante e antinfiammatoria, che porterebbe particolari benefici all’apparato genitale maschile.
Tanto che l’Università Federico II di Napoli ha condotto una sperimentazione sotto la guida di Pietro Gisonni – Responsabile del servizio di Ecografia del Dipartimento di Scienze Biomediche Avanzate – che ha dimostrato che la terapia basata su questa alga è risultata efficace contro la disfunzione erettile.
Lo studio è stato presentato a Roma, al Congresso Nazionale della SIUMB – Società Italiana Ultrasonologia in Medicina e Biologia – e si tratta di un nuovo approccio metodologico per affrontare i disagi maschili basato sulle proprietà naturali dell’alga ecklonia bicyclis, del tribulus terrestris e della glucosamina (tradamixina) che proteggono e rinforzano l’apparato uro-genitale agendo sul testosterone, l’ormone sessuale maschile.
La ricerca dimostra che la somministrazione del composto naturale, in pazienti affetti da disfunzione erettile e dall’età media di 57 anni, migliora la funzione endoteliale vascolare e la vita sessuale in maniera statisticamente significativa nel 70% dei casi.

Come ha spiegato il professor Gisonni:

Lo scopo del nostro studio è stato quello di valutare lo stato di “salute” delle arterie dei pazienti effettuando un esame Eco Color Doppler delle arterie carotidi e delle arterie del pene, misurando lo spessore dell’endotelio in pazienti con disfunzione erettile dopo la somministrazione di tradamixina. Abbiamo studiato, con l’ecografia Color Doppler, le arterie cavernose del pene, valutandone lo spessore dell’intima media, dopo un mese e tre mesi dalla somministrazione del composto naturale. I risultati hanno dimostrato un significativo miglioramento della funzione vascolare del pene e della performance sessuale.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »