Cos’è uno Ionizzatore d’Acqua?

Lug 1 • SaluteNessun commento su Cos’è uno Ionizzatore d’Acqua?

Acqua alcalina

Il nostro corpo è costituito in buona parta di acqua, ed è noto che ogni essere umano in buona salute dovrebbe berne almeno due litri al giorno per eliminare tutte le tossine e i liquidi in eccesso.

Avere un corpo ben idratato è fondamentale per la nostra salute, troppo spesso minata da ritmi sregolati, alimentazione scorretta e bibite dolci e gasate. Esistono degli studi che dimostrano una correlazione tra scarsa idratazione e presenza di tumori nel’organismo delle persone analizzate, e anche se queste ricerche sono molto controverse, è universalmente riconosciuto il ruolo che l’acqua ricopre nella nostra vita e nella nostra salute.
In Italia da qualche tempo si è iniziato a parlare di acqua alcalina e di ionizzatori, ma ancora oggi c’è una scarsa e, spesso, scorretta informazione su questo tema.

Acqua alcalina

Negli anni ‘50 in Giappone si condussero una serie di test su malati con patologie croniche, somministrando loro acqua alcalina in sostituzione dell’acqua “tradizionale”.
Come sappiamo, l’acqua che beviamo non si limita a idratare il nostro corpo, ma consente alle cellule di ricavare l’ossigeno di cui necessitano per poter svolgere la loro funzione, ci fornisce i sali minerali di cui abbiamo bisogno e permette il corretto funzionamento dei reni e del fegato. È importante, di conseguenza, bere acqua di ottima qualità, con le giuste dosi di elementi, altrimenti può avere un effetto controproducente; ad esempio, un’acqua con dose elevata di sodio è sconsigliata a chi soffre di ipertensione.
Purtroppo, anche se in linea generale le acque dei nostri acquedotti sono molto buone e biologicamente pure, esistono delle zone in cui metalli pesanti, virus, batteri, calcare, cloro, e altre sostanze potenzialmente nocive si presentano in concentrazioni troppo elevate per essere tollerate dal nostro organismo. In questi casi, è consigliato l’utilizzo di uno ionizzatore d’acqua che possa depurare quella che fuoriesce dal rubinetto di casa e trasformarla in acqua alcalina.

Come funzionano gli ionizzatori?

Gli ionizzatori d’acqua alcalina presenti attualmente in commercio si basano sul processo di elettrolisi, che trasforma l’energia elettrica in energia chimica.
Attraverso un processo di osmosi, che avviene tramite una membrana speciale che separa le varie sostante presenti nell’acqua, lo ionizzatore separa gli ioni positivi dagli ioni negativi, le molecole di ossigeno da quelle di idrogeno, l’acqua acida da quella alcalina ionizzata, consentendo all’utilizzatore di scegliere anche il pH desiderato o consigliato dai medici. Il filtro, poi, elimina tutte le impurità, senza aggiungere nessun tipo di sostanza o minerale all’acqua separata.
È dimostrato che bere acqua alcalina, quindi con un pH basico e non acido, abbia un potere idratante sette volte superiore a quello dell’acqua di rubinetto o imbottigliata. Il suo consumo è consigliato, sempre con benefici evidenti per la salute, in particolare nella cura del dolore agli arti e del colesterolo, della pressione arteriosa alta e di alcune patologie dell’intestino, della stanchezza cronica fino ad alcuni tipi di diabete.
L’acqua alcalina ionizzata ha anche un potere anti-ossidante, un motivo in più per inserirla in una dieta equilibrata.

Quindi mai più acqua dal rubinetto?

Assolutamente no. Sia chiaro, nessuno sostiene che si debba sostituire l’acqua del rubinetto o quella acquistata in bottiglia con acqua alcalina, perché il nostro organismo ha bisogno anche di altri minerali. Una dieta sana, una quotidiana attività fisica, la capacità di gestione dello stress e il consumo di acqua ionizzata rappresentano un ottimo mix per migliorare la propria salute e il benessere fisico.
Se a questo si aggiunge il risparmio in termini economici derivante dalla riduzione dell’acquisto di acqua imbottigliata, e di conseguenza la produzione di rifiuti plastici inquinanti, la scelta di uno ionizzatore risulta ancora più allettante.

Conviene acquistare uno ionizzatore d’acqua?

Si, conviene, ma bisogna fare attenzione. Come in ogni settore merceologico, esistono molte aziende che vendono questi prodotti, ma non tutti sono affidabili e sicuri. Un processo di ionizzazione errato può essere nocivo per il vostro organismo, quindi prima di procedere all’acquisto cercate online informazioni sui principali produttori e verificatene la qualità.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »