Gli antizanzare naturali sono migliori degli insetticidi in commercio

Ago 27 • SaluteNessun commento su Gli antizanzare naturali sono migliori degli insetticidi in commercio

antizanzare naturali

Oltre al caldo, in estate si devono combattere anche le zanzare, pronte ad attaccare ogni lembo di pelle scoperto. Attenzione, però, ai prodotti che acquistate: potrebbero essere dannosi.

Non c’è niente da fare, contrastare questi fastidiosi insetti è necessario, così come lo è fare attenzione ai rimedi che si utilizzano per evitare il prurito. Già, perché in gioco c’è la nostra salute.

Nocività degli insetticidi in commercio

Per combattere le zanzare esistono in commercio numerosi rimedi e repellenti di vario tipo come lozioni, creme, spray, piastrine, candele, zampironi e via dicendo. Attenzione però: mentre ci difendono contro le zanzare, questi rimedi ci costringono al tempo stesso a respirare sostanze non proprio sane per il nostro organismo. Molto spesso, questi repellenti contro le zanzare sono dannosi per la salute e per l’ambiente. Basti pensare che tra gli ingredienti più utilizzati negli insetticidi in commercio c’è il DEET, il dietiltoluamide, repellente di origine britannica, usato inizialmente in campo militare. Il DEET, molto diffuso tra i repellenti antizanzare perché tra le sostanze chimiche più efficaci, può provocare gravi danni al nostro organismo. Il DEET fa parte della famiglia dei pesticidi usati in agricoltura, quelli che cerchiamo di evitare quando mangiamo le verdure. Col passare del tempo, come se non bastasse, le zanzare hanno sviluppato una resistenza crescente rispetto alle sostanze chimiche utilizzate, costringendoci ad aumentare le dosi, mentre i pesticidi allontanano anche i predatori naturali di zanzare come, ad esempio, le libellule.

È per questo, infatti, che diversi organismi di controllo internazionale, come l’Environmental Health Association canadese, stanno diffondendo rapporti in cui sottolineano che, dal punto di vista della salute, la puntura di una zanzara è più un fastidio che una seria minaccia, motivo per cui scegliere un repellente naturale avrebbe più senso, rispetto all’intossicazione da insetticida commerciale.

Rimedi naturali antizanzara

Esistono in natura piante ed erbe come la citronella, la lavanda, il basilico, il rosmarino, la menta e il geranio in grado di tenere lontane le zanzare in maniera molto efficace. Queste erbe si possono spalmare addosso come repellenti (in forma di olii essenziali che si comprano in erboristeria) oppure possono essere piantate nei vasi del giardino o del terrazzo (insieme a piante anti zanzare come la melissa, l’erba gatta, l’aglio, illimone, l’eucalipto e soprattutto la catalpa).
Così facendo, potrete sedervi all’aperto senza dover combattere contro le punture di zanzara: vi basterà spezzare un rametto da una delle vostre piante anti zanzare e tenerlo in mano (meglio se lo strofinate di tanto in tanto sulla pelle).
In commercio esistono anche repellenti anti zanzare bio senza sostanze dannose (come il DEET) che offrono un mix dei vari olii essenziali. Potete trovarli online sui siti specializzati in commercio di prodotti bio o in erboristeria. Il prezzo non è superiore a quello dei “normali” repellenti contro le zanzare.
Anche il giardinaggio può essere d’aiuto, soprattutto se si vogliono allontanare gli insetti dagli spazi outdoor come terrazza o giardini, dove è piacevole anche consumare pasti. È risaputo infatti che può rivelarsi davvero efficace piantare dove possibile gerani odorosi o piante di citronella e di lavanda: queste infatti emanano efficaci repellenti naturali dei quali le zanzare non sopportano il profumo. Eppure, anche se è meno conosciuta, la pianta antizanzara per eccellenza è la Catambra.
Questa allontana le zanzare per un raggio d’azione pari al doppio della larghezza della sua folta chioma. La pianta di Catambra è disponibile in molti formati: può essere piccola oppure davvero grande fino a raggiungere un’altezza di tre metri. Si può anche avere in formato siepe con una forma più colonnare oppure con foglie distribuite lungo tutto il fusto, particolarmente adatta per proteggere balconi e terrazzi.
C’è anche da sapere che le zanzare non sopportano alcuni odori forti, come quello del limone e dell’aceto. Una vaschetta con una soluzione di acqua e aceto può rivelarsi una soluzione economica e non nociva per allontanare questi fastidiosi insetti durante la vostra serata in giardino.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »