Shopping natalizio, per sentirsi vicino agli altri

Dic 24 • ModaNessun commento su Shopping natalizio, per sentirsi vicino agli altri

Se è vero che i tempi sono duri, fare shopping può rappresentare un momento di leggerezza, da vivere con i propri cari, capace di donare sollievo

C’è chi crede che nei regali ci sia tutto il significato del Natale, ma conta più la qualità o la quantità? Una cosa è certa: nessuno riesce a fare a meno dei doni e tutti gli italiani hanno già riposto pacchetti sotto l’albero.

Fin da bambini abbiamo sempre creduto che il ricevere regali da Babbo Natale fosse legato a un modo di comportarsi buono e corretto. Crescendo, abbiamo imparato che le favole non esistono e che, se pur è vero che nella vita contano gli affetti e i valori più di ogni altra cosa, i soldi in parte contribuiscono a fare la felicità.

Fare shopping altrimenti sarebbe impossibile e rendere felici se stessi e gli altri nei giorni di festa vuol dire spendere denaro; e gli italiani, nonostante la crisi, non hanno rinunciato a farlo, anche se in calo rispetto agli scorsi anni.

Nonostante congiunture sfavorevoli, tasse eccetera eccetera, quindi, lo shopping ha tenuto impegnati tutti in questi giorni.

Abbandonate le letterine a Babbo Natale, ci siamo affidati a genitori, amici e fidanzati per ricevere il dono tanto desiderato; una borsa, un paio di scarpe, abiti e soprabiti, gioielli e vari accessori, libri e cd, e l’entusiasmo che mettiamo nello scartare i pacchi regali ha sovrastato il vero spirito del Natale.

Abbiamo tutti un “sogno nel cassetto”, un oggetto che non possiamo permetterci ma a cui rivolgiamo sempre i nostri pensieri. Il periodo di crisi in cui viviamo limita le possibilità di spesa, e con esse anche le possibilità di rendere quei sogni realtà. Niente vacanze all’estero o settimane bianche, ormai non più accessibili.

Una cosa è certa: non c’è crisi che possa privarci della gioia di fare e ricevere regali, e di essere grati per il dolce pensiero e magari l’originalità con cui è stato scelto. A volte basta un oggetto fatto a mano, come ad esempio un dolce preparato in casa o un lavoretto fatto a maglia. Se è vero che i tempi sono duri, fare shopping può rappresentare un momento di leggerezza, da vivere con i propri cari, capace di donare sollievo.

Lo shopping è un modo per dimostrare l’affetto verso tutti coloro che amiamo. Perché alla fine è vero (quasi per tutti) che “conta il pensiero”.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »