6 consigli per un viso senza imperfezioni

Gen 29 • ModaNessun commento su 6 consigli per un viso senza imperfezioni

Viso spento e stanco? Ecco a voi qualche piccolo accorgimento per rivitalizzarlo.

Se hai passato una nottata in bianco o hai fatto baldoria nel weekend, a mostrare i segni della stanchezza è prima di tutto il viso. Sempre esposto al freddo e alle fatiche della giornata, molto spesso tende a spegnersi e a restituire un’espressione stanca, stressata.

Come fare per evitarlo? Niente paura, ecco a voi 6 consigli pratici ed utili per un make up con i fiocchi.

Idratazione

La pelle secca non è un bello spettacolo, e il primo passo da compiere è rendere la pelle del viso ben nutrita e idratata, per farla tornare a risplendere. Oltre a bere molta acqua, un valido aiuto possono offrirlo anche alcune creme in commercio; la scelta è  molto ampia, e spazia dalle linee più economiche, come la Nivea, a quelle più costose come Chanel o Clinique.

Colorito uniforme

Dopo aver applicato la crema idratante, per avere un colorito uniforme e per niente spento bisogna servirsi di validi fondotinta. A seconda delle imperfezioni della nostra pelle, devi scegliere il fondotinta più adatto. Dalle versioni matte e coprenti a quelle in polvere, fino alle mousse, è impossibile non riuscire a trovare quello giusto per le tue esigenze.

Degni rivali del fondotinta vero e proprio, soprattutto per pelli giovani, sono le BB Cream e le CC Cream, molto più leggere e che contengono anche una lieve quantità di crema idratante. Anche in questo caso i prodotti sono innumerevoli per ogni casa cosmetica, ma quella con il prezzo più basso resta sempre la Garnier.

Borse e occhiaie

Se hai passato la notte in bianco o hai trascorso troppo tempo al computer, borse e occhiaie sono i primi effetti visibili. Con un buon correttore però le si può coprire agevolmente. Le occhiaie, di solito, possono avere un colorito tendente al verde o al viola, e va scelto un correttore su toni freddi o caldi a seconda dell’esigenza.

Il metodo di applicazione però resta sempre lo stesso: picchiettare preferibilmente con l’anulare su tutta l’area da ricoprire in modo da sfumare il prodotto.

Tridimensionalità

Come sai, con il fondotinta si rischia di uniformare e coprire anche le ombre del viso, così da fargli perdere la sua tridimensionalità e naturalezza. Per evitare questo effetto un valido alleato può essere il contouring.

Anche se la prima star a cui si pensa dopo aver detto questa bella parolina magica è Kim Kardashian, non per forza bisogna renderlo troppo carico come fa lei. Basta, infatti, ricoprire un p0′ le zone dove si possono scorgere le ombre del nostro viso, come ad esempio la parte sotto gli zigomi, sotto la mascella e le tempie, per non stravolgere i volumi del tuo viso.

Una alternativa al contouring è il bronzing. Quest’ultimo ci offre una aspetto più naturale e simula l’effetto dell’abbronzatura, e va applicato nei punti dove di solito ci si abbronza di più, quindi fronte, zigomi, naso e mento.

Lucentezza

Meno importante, ma non da sottovalutare, è la lucentezza del viso, che può essere dosata con un buon illuminante. Venduto in gocce, liquido o in polvere, molto spesso lo si trova incorporato già in terre o in blush, così da facilitare il lavoro.

E per finire…

L’ultimo prodotto da applicare per completare il make up è il blush. Applicato sugli zigomi, dopo averli leggermente rialzati come quando si sorride, è molto utile per fornire al viso quel colore naturale che ci siamo prefisse di fornirgli. Ovviamente questa operazione è necessaria per ultimare il contouring, ma inapplicabile per quanto riguarda il bronzing.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »