5 consigli per valorizzare i tuoi occhi

Mar 19 • ModaNessun commento su 5 consigli per valorizzare i tuoi occhi

Il punto focale di ogni volto, l’essenza del proprio io. Tutto questo e altro ancora sono gli occhi. Scopriamo come valorizzarli insieme alla visagista Francesca Campetiello

Si sa, gli occhi sono lo specchio dell’anima e mettere a nudo la propria personalità attraverso lo sguardo non è cosa facile. Riuscire a valorizzarli nel migliore dei modi altro non è che mettere in risalto il proprio aspetto, perché si sa che gli occhi sono il punto focale di ogni volto. Per chi non è un appassionato di make up non è una cosa facile riuscire a far risaltare il proprio sguardo, eppure questo rimane uno dei metodi più utilizzati per esaltarli.

Tenere conto di forma e colore degli occhi è il primo passo per ottenere un trucco perfetto. Abbiamo chiesto a Francesca Campetiello, visagista e truccatrice, di darci qualche consiglio utile per valorizzare il proprio sguardo e far risaltare il proprio io con un make up che camuffi anche le piccole imperfezioni dovute alla forma dei nostri occhi.

LEGGI ANCHE: 5 consigli per labbra irresistibili

Eccoli.

Allungare le distanze: occhi vicini

Avere degli occhi vicini tra loro implica l’esigenza di creare un make up in grado di ampliare lo sguardo. Innanzitutto con una matita o un ombretto scuro bisogna ricalcare il bordo ciliare, sia inferiore che superiore, partendo dalla metà dell’occhio fino ad andare verso la fine. La restante parte, quella dell’angolo interno e quella che si trova sotto l’arcata ciliare, va sfumata con un colore chiaro e luminoso. L’ultima accortezza in questo caso è quella di incorniciare tutto lo sguardo con il mascara che andrà applicato in maniera tale da allungare le ciglia verso l’esterno.

Diminuire le distanze: occhi distanti

Ridare un’appropriata proporzionalità al proprio sguardo in questo caso è fondamentale. Il primo passo da svolgere è quello di applicare un ombretto opaco per scurire l’angolo interno dell’occhio, mentre con un ombretto chiaro si va ad illuminare la parte più esterna. Il mascara va utilizzato sia sopra che sotto le ciglia. Un altro passaggio fondamentale è quello di ridisegnare le sopracciglia dando un colore più marcato all’angolo anteriore vicino alla radice del naso.

Trovare la giusta dimensione: occhi sporgenti

Tanto per cominciare con una matita o un eyeliner nero, anche un ombretto nero va bene, bisogna delineare l’intero dell’occhio tracciando un segno più spesso nella parte inferiore ed allungandosi leggermente verso l’esterno per dare una forma più allungata. Sulla palpebra mobile va applicato un ombretto molto pigmentato e soprattutto opaco, in modo tale che non rifletta luce, e va sfumato verso l’alto e verso l’esterno. L’ultimo tocco sarà quello di applicare un piccolissimo punto luce sotto l’arcata ciliare e applicare il mascara in modo tale che le ciglia siano rivolte verso l’esterno.

Ampliare gli orizzonti: occhi piccoli

L’ombretto va applicato già nel primo passaggio e deve essere di un colore chiaro e luminoso sia sopra la palpebra mobile che sotto l’arcata soppracciliare. Il modo corretto per dare uniformità al colore applicato è quello di sfumarlo con l’aiuto di un pennello partendo dall’angolo interno dell’occhio fino a quello esterno, dove la sfumatura dovrà essere più intensa. Per ampliare lo sguardo, inoltre, va applicata una matita color carne o burro sulla rima palpebrale interna inferiore.

Infine gli occhi infossati

Applicare un colore chiaro sulla palpebra mobile sembra inevitabile anche in questo caso, ma oltre al solito passaggio, per gli occhi infossati va applicato anche un ombretto scuro sulla piega palpebrale sfumando verso l’alto fino all’angolo esterno in modo da rendere meno sporgente l’osso.

LEGGI ANCHE: 6 consigli per un viso senza imperfezioni

Anche in questo caso va applicata una matita colore carne o burro nel bordo interno della palpebra inferiore. Aggiungere un punto luce sotto l’arcata ciliare è l’ultimo passaggio da eseguire.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »