Le Acli nazionali e la lotta contro povertà e disuguaglianze

Mag 12 • EventiNessun commento su Le Acli nazionali e la lotta contro povertà e disuguaglianze

Le Acli nazionali invitano associazioni, parrocchie e gruppi di persone a partecipare al Secondo Bando Acli sulla ricerca di partner e idee per la lotta contro povertà e disuguaglianze

La lotta contro povertà e disuguaglianza è il tema scelto dalle Acli Nazionali per il secondo Bando per la ricerca delle idee. Dopo l’edizione 2014 dedicata ai temi di welfare e lavoro, le Acli lanciano per il 2015 un secondo Bando aperto a tutti. Chiunque, assieme ad una parrocchia o ad un’associazione, potrà partecipare. Tutti inoltre hanno la possibilità di votare le idee presentate contribuendo a selezionare le idee più meritevoli di essere sostenute e realizzate. A ciascuna delle 20 migliori candidature sarà destinato un budget disponibile di 5.000 Euro, per un totale di 100.000 Euro provenienti dai fondi 5×1000 destinati all’associazione.

Le Acli della Campania invitano tutte le associazioni o i gruppi spontanei di persone sul territorio regionale a candidare la propria idea tramite il sito www.sceglitu.acli5xmille.it, o comunque a votare e far votare la propria preferita.

“Il bando lanciato lo scorso anno  ha consentito di mobilitare energie, idee, reti nei diversi territori che meritano ascolto e sostegno anche per il futuro” dichiara Paola Villa, responsabile Progettazione ed Innovazione Sociale della Presidenza Nazionale delle Acli

Siamo contenti di proseguire e investire in questa direzione osando ancora di più. Un sistema partecipativo e trasparente che permette, anche al singolo cittadino, di presentare la propria idea a tutti e di sperare che venga votata e scelta per essere realizzata.

L’iniziativa rientra nella Campagna Nazionale 5×1000 del 2015 “Non siamo tutti uguali, come fai a non vederlo?”. È possibile presentare la propria idea fino al 10 luglio 2015 e votare a partire dal 16 maggio 2015 fino al 16 luglio 2015.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »