La fusione vincente Kraft Heinz

Apr 1 • EconomiaNessun commento su La fusione vincente Kraft Heinz

Dall’unione delle due società Kraft Foods e Heinz nascerà la terza azienda alimentare del Nord America e la quinta nel mondo

Il connubio perfetto che fa da condimento a qualsiasi piatto di hamburger e patatine all’americana che si rispetti celebra ufficialmente le nozze agli alti livelli: la maionese Kraft “sposa” il ketchup Heinz. Le aziende alimentari statunitensi Heinz e Kraft Foods hanno annunciato la fusione che le porterà a diventare, insieme, la terza più grande azienda alimentare del Nord America e la quinta nel mondo. La nuova società si chiamerà Kraft Heinz Company, con sede principale a Pittsbugh e con ricavi previsti da capogiro che si aggirerano intorno ai 28 miliardi di dollari solo per il primo anno di attività. Gli attuali azionisti di Heinz, lo statunitensee miliardario Warren Buffett e il fondo d’investimento brasiliano 3G Capital, incentiveranno non poco la buona riuscita del matrimonio tra i due colossi del food, investendo 10 miliardi di dollari nella nuova azienda e controllandone il 51%.

Si tratta di una decisione scaturita dalla volontà di salvare Kraft da un particolare momento di difficoltà, approfittandone per unire il patrimonio di entrambe le aziende seppur con il predominio di Heinz. Il gruppo delle conosciute sottilette ha subito, infatti, negli ultimi tre mesi del 2014, una perdita di 398 milioni di dollari e un’elevata riduzione dei profitti per tutto l’anno a causa delle spese previdenziali per i dipendenti e dell’aumento dei costi delle materie prime. Kraft Foods è nata nel 2012 in seguito a una scissione parziale da Kraft Foods Inc., rinominata poi Mondelēz International. Mentre Mondelēz produce dolciumi e snack molto conosciuti a livello internazionale (Oreo, Ritz, Milka), Kraft Foods fornisce prodotti diffusi soprattutto nel mercato nordamericano; controlla marchi come Oscar Mayer (hot dog), Maxwell House (caffè), Philadelphia, (formaggio), Planters (burro di arachidi).

A giudicare dai prodotti venduti, si direbbe che Kraft Foods rispecchi perfettamente i gusti degli americani, se non fosse che  proprio da qualche anno a questa parte, in America si è cominciata a preferire un’alimentazione più sana costituita da prodotti freschi, salutari e con ingredienti qualitativamente migliori. La nuova tendenza dei consumatori ha rappresentato, così, la stangata finale per l’azienda da sempre di grande successo, inducendola alla fusione. Negli ultimi mesi il gruppo aveva cercato di rimediare con una serie di iniziative, come l’eliminazione di coloranti artificiali da alcuni prodotti e la creazione di un marchio dal nome “Kids Eat Right” (i bambini mangiano in modo sano). Tuttavia, come ammesso dall’amministratore delegato John Cahill, gli sforzi sono stati vani in quanto deficitari in termini di qualità, marketing e innovazione. Probabilmente l’operazione in via di realizzazione potrà essere un modo per unire i marchi iconici di due compagnie vincenti, come vincente è sempre stata l’unione di ketchup e maionese.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »