Nova Delphini 2013,un diamante incastonato nel cielo

Ago 22 • CuriositàNessun commento su Nova Delphini 2013,un diamante incastonato nel cielo

Scoperta dall’astrofilo Koichi Itahaki. Si chiamerà Nova Delphini 2013


Durante quest’estate il cielo non è parco di regali. Dopo le prime immagini dei satelliti del pianeta rosso, Phobos e Deimos, grazie alla sonda NASA Curiosity, l’appassionato di astronomia Koichi Itagaki presso Yamagata ha seguito il crescente aumento di luminosità – fino a magnitudine 4 – di un astro della costellazione del Delfino, tra le luminose Vega e Altair. Riconosciute le caratteristiche della stella, l’Unione Astronomica Internazionale l’ha battezzata Nova Delphini 2013.

Distante 97 anni luce dalla Terra, la Nova, visibile ad occhio nudo in zone molto buie o con binocolo anche dalle città, potrebbe brillare nei nostri cieli per diversi giorni.

Una Nova nasce da una nana bianca quando questa, trovandosi in un sistema binario con un’altra stella (preferibilmente gigante rossa) ne sottrae materiale grazie alla sua gravità. I gas “rubati”, in particolare Idrogeno ed Elio, si depositano sulla superficie della nana, poi vengono compressi e surriscaldati dalla gravità finché, con il passare del tempo, non si innesca una fusione nucleare, con conseguente esplosione. L’enorme energia rilasciata spazza via il resto dei gas presenti, creando un lampo tanto luminoso quanto breve. Per cui il fenomeno sarà osservabile per pochi giorni. Tale bagliore veniva chiamato dagli antichi Stella Nuova, da cui il nome Nova.

Gli studiosi di astronomia ritengono che tale processo possa essere ciclico, come il caso della stella RS Ophiuchi, che è diventata una Nova sei volte nell’ultimo secolo (1898, 1933, 1958, 1967, 1985, 2006). Tutto si basa sulla capacità di una nana bianca di “rubare” materiale alla sua stella vicina. L’esplosione di questa Nova è un fenomeno da non perdere, visibile in pratica da chiunque anche con mezzi convenzionali.

È un’occasione per volgere lo sguardo al cielo ed ammirare le infinite e misteriose bellezze dell’Universo di cui facciamo parte.


Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »