L’omosessualità di Raul Bova e il giornalismo da centro estetico

Ott 1 • CuriositàNessun commento su L’omosessualità di Raul Bova e il giornalismo da centro estetico

Alcuni giornali hanno riportato la notizia della presunta omosessualità di Raul Bova che lo ha portato ad un passo dal divorzio. Peccato che le fonti sembrano poco attendibili


Raul Bova, noto attore e sex symbol italiano, sta vivendo un periodo di crisi matrimoniale con la moglie Chiara Giordano. Ovviamente, una situazione del genere non poteva non scatenare il gossip rosa che impazza sui giornali e sulle riviste. Peccato che spesso le fonti citate risultano molto poco attendibili, perpetrando un’idea di informazione da centro estetico, da circolo del cucito.
Infatti, il free press Leggo ha riportato la notizia, indicando come causa del divorzio tra i due la presunta omosessualità di Raul Bova. A sostegno di questa tesi, il giornale cita due fonti: la prima, è un post su Facebook di Cristina Plevani, ex concorrente della prima edizione del Grande Fratello.

 

 

La seconda è l’impegno di Raul Bova per il riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali e un’intervista rilasciata nel 2010, nella quale dichiara di aver avuto molte esperienze sentimentali prima di conoscere sua moglie, e di essere sempre stato aperto a situazioni nuove.

Immediata la replica di Cristina Plevani, che sempre su Facebook si scaglia contro il giornale, ribadendo di aver semplicemente fatto un commento ironico sulla situazione, e di non poter essere citata come fonte.

 

 

Non sappiamo, quindi, se l’omosessualità di Raul Bova sia vera o meno, ma resta il fatto che alcuni giornali ne hanno parlato senza avere niente di concreto tra le mani.
Un uomo che sta divorziando dalla moglie dovrebbe ricevere almeno un briciolo di rispetto. È lecito coprire la storia con articoli di costume e gossip, ma inventare le notizie è un’altra cosa. 

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »