ll fascino delle stazioni fantasma della metropolitana di Londra

Feb 26 • CuriositàNessun commento su ll fascino delle stazioni fantasma della metropolitana di Londra

La metropolitana di Londra, celebre in tutto il mondo. Un’istituzione che nasconde ancora molti segreti. Scopriamoli insieme.

Più di un semplice mezzo di trasporto, un vero e proprio simbolo che da anni accompagna la capitale inglese segnandone indelebilmente fatti e storie.

La metropolitana di Londra è nell’immaginario collettivo LA METROPOLITANA, metro di paragone ed esempio a cui, volenti o nolenti, si sono confrontate tutte le altre.

Se pensi però, data la sua fama, di conoscere tutti i segreti della “underground” ti sbagli di grosso. Questa nasconde molte sorprese: si va dai fantasmi di Elephant e Castle, all’antico ospedale dei malati di Vaiolo di King’s Cross (questa Harry Potter non la sapeva) passando per numerose sezioni ormai in disuso.

Sono proprie queste ultime ad essere diventate tra i luoghi più misteriosi e affascinanti della città.

LEGGI ANCHE: Cosa visitare a Londra: Camden Town

Stazioni fantasma

stazioni fantasna metripolitana Londra

Scenari spettrali di una Londra sotterranea e sconosciuta, questa la cornice delle stazioni fantasma. Vecchie linee che una volta erano parte integrante della rete operativa, ma che col tempo, a causa dell’evoluzione della città e delle sue necessità, sono diventati luoghi abbandonati utili solo a raccogliere ragnatele.

Molteplici le ragioni dietro la chiusura, figlie come detto delle nuove esigenze palesate della Londra moderna. Alcune finirono col chiudere a causa dell’esiguo numero di passeggeri, altre per la costruzione di nuove stazioni vicine, altre ancora per il re-indirizzamento di linee o l’estensione di altre già esistenti. Alcune di queste stazioni non entrarono mai nemmeno in uso, abbandonate ancora prima dell’apertura.

Stazioni, ma non solo. Londra nasconde anche delle banchine fantasma che, pur essendo parte integrante di stazioni tuttora esistenti, aprirono per un certo lasso di tempo per poi essere richiuse ed abbandonate. Swiss Cottage e Charing Cross: da punti fermi della mobilità londinese a tunnel abbandonati nel dopoguerra.

Da luoghi dimenticati ad attrazioni

interni stazioni fantasma metropolitana Londra

Ma quelli che ad una prima occhiata possono sembrare semplici luoghi dell’oblio, dimenticati e da dimenticare in fretta, hanno saputo “reinventarsi” diventando vere e proprie attrazioni al pari dei più celebri e conclamati “cugini” esterni. Principalmente utilizzate negli ultimi anni come set cinematografici, ad esempio per V per vendetta o Un lupo mannaro americano a Londra, per ricreare la London Underground, oggi trovano una seconda vita come mete turistiche.

LEGGI ANCHE: 13 misteri ancora irrisolti

 

Stazione fantasma Aldwich

Un esempio su tutti è certamente la stazione di Aldwych, chiusa nel 1994 dopo 100 anni di attività, e dal 22 gennaio al 15 febbraio 2015 di nuovo aperta al pubblico.

Un fascino, quello della metropolitana abbandonata, che non lascia indifferenti stando alle numerosissime prenotazioni già arrivate al London Transport Museum.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »