Teatro Bellini di Napoli, stagione 14/15. In scena Gassman e Servillo

Giu 25 • CulturaNessun commento su Teatro Bellini di Napoli, stagione 14/15. In scena Gassman e Servillo

teatro bellini stagione 2014 2015

 La stagione teatrale 2014/2015 “A te Altro” del Teatro Bellini di Napoli si presenta con tante novità e grandi nomi come Gassman e Servillo.

La stagione teatrale 2014/15 del Teatro Bellini di Napoli presentata dai fratelli Gabriele e Daniele Russo, direttori del teatro, vede numerose novità nel programma teatrale. Infatti, a differenza degli altri anni ci sarà l’unione degli spettacoli del “Grande” e del “Piccolo” Bellini, per creare un’unica grande stagione teatrale, come un coro dalle diverse voci.
Si passerà così a da spettacoli dal più ampio respiro messi in scena nella grande sala grande a quelli più sperimentali, che necessitano di un ambiente più intimo e raccolto.

I due direttori hanno spiegato che questa scelta è stata compiuta per cercare di creare una continuità tra i due spazi e unificare le due anime del teatro.

A te altro

La stagione presentata con il nome “A te altro” rappresenta per i fratelli Russo l’anno del rilancio per l’unico teatro stabile privato dell’Italia meridionale..

Già dal nome si coglie la ricerca della differenziazione dell’offerta teatrale che propone un programma “diverso” con spazio al cinema, a produzioni proprie e coproduzioni, alla rivisitazione di classici e a percorsi di formazione.

La stagione si aprirà il 7 ottobre, con la messa in onda del film “Goltzius and the Pelican Company” di Peter Greenaway, presentato alla VII edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.

Il film, pensato per essere proiettato in teatro, sarà trasmesso in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Le star

Non mancheranno i grandi nomi del teatro e del cinema italiano come Alessandro Gassman (presente a sorpresa nella conferenza stampa) regista del riadattamento teatrale di Maurizio De Giovanni, Qualcuno volò sul nido del cuculo, tratto dall’omonimo romanzo di Ken Kesey, in scena dal 7 al 19 aprile; Tony Servillo, per la prima volta in scena al Bellini, che insieme al fratello Peppe rappresenterà Le voci di dentro di Eduardo De Filippo dal 2 al 18 gennaio;

Silvio Orlando, che dal 11 al 16 novembre metterà in scena una rivisitazione de Il mercante di Venezia, per la regia di Valerio Binasco; Emma Dante (anch’essa per la prima volta al Bellini) presenterà il suo nuovo lavoro Io, Nessuno e Polifemo dal 3 all’8 febbraio; Roberto Herlitzka, che dall’11 al 16 novembre interpreterà Una giovinezza enormemente giovane ispirato ai testi di Pier Paolo Pasolini; Simone Cristicchi riprenderà lo spettacolo di grande successo Magazzino 18, dedicato alle foibe, dal 21 al 26 ottobre; Rino Di Martino rappresenterà Le tre verità di Cesira di Manlio Santanelli dal 25 novembre al 7 dicembre; Claudio Bisio sarà protagonista di Father and son, spettacolo di Michele Serra dal 27 gennaio al 1 febbraio; 

Altri volti di spicco a calcare il palcoscenico del Teatro di via Conte di Rivo saranno Margherita Di Rauso con Week end di Annibale Ruccello (14 -19 aprile); Damiano Michieletto con una rivisitazione de L’ispettore generale di Gogol; l’Orchestra di Piazza Vittorio che riprenderà Il flauto magico di in chiave moderna inserendolo in una società multirazziale immaginaria dei nostri tempi; Enrico Guarnieri dal 20 al 25 gennaio, metterà invece in scena il Mastro Don Gesualdo di Giovanni Verga.

Il cinema a teatro

L’intreccio tra cinema e teatro, che sarà uno dei fili conduttori dell’intera stagione, continua con il ritorno sulle scene della fortunata produzione dei fratelli Russo (sia alla regia che nella recitazione) Arancia meccanica dal 18 al 30 novembre; altro adattamento teatrale ripreso dal cinema sarà Some Girl(s) di Neil LaBute dal 10 al 28 dicembre e poi ci sarà Una pura formalità, con Glauco Mauri e Roberto Sturno dal 17 al 22 marzo, tratto dal film di Giuseppe Tornatore.

Danza, ricerca e formazione

Spazio anche alla danza, grazie alla collaborazione con Neo, la rete della danza contemporanea in Campania, ed al teatro di ricerca ,con la messa in scena di spettacoli del calibro di Zombitudine di e con Daniele Timpano ed Elvira Frosini, dal 3 all’8 febbraio e de L’uomo nel diluvio scritto e diretto da Simone Amendola e Valerio Malorni.

Infine, ampio spazio sarà dato alla formazione con la collaborazione di Interno5 per il progetto “Turn over“. Questa sezione vedrà una serie di incontri, conferenze, workshop, dibattiti, stages e corsi di formazione per creare

uno spazio in cui riflettere insieme su forme ed esperienze nuove di produzione e distribuzione con la convinzione che il sistema teatrale necessiti di un profondo rinnovamento

Il progetto s’inserisce sulla scia del più ampio progetto di formazione portato avanti dal Bellini con l’Accademia D’Arte Drammatica diretta da Dario Monfredini.
La stagione ricca di novità presenta anche numerose conferme, come la rassegna dedicata ai corti teatrali “La corte della formica”, diretta da Gianmarco Cesario, arrivata alla decima edizione.

Prezzi e info

Sulla scia della continuità è anche la conferma della politica dei prezzi contenuti e l’impegno a cercare di favorire l’avvicinamento dei giovani al teatro con l’innalzamento a 29 anni dell’età per l’acquisto della Bellini giovani cardPer il programma completo della stagione del Teatro Bellini e del Piccolo Bellini si può consultare il sito.

Tra grandi nomi, spettacoli d’elite e prezzi contenuti non ci resta che accomodarci in sala e goderci lo spettacolo in attesa che si alzi il sipario per la nuova stagione teatrale 2014/15.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »