Salvador Dalì a Sorrento tra sole, arte e limoni

Giu 29 • CulturaNessun commento su Salvador Dalì a Sorrento tra sole, arte e limoni

È aperta nella principale città della Penisola Sorrentina la mostra di Salvador Dalì


Inaugurata il 14 giugno 2013 a Sorrento (Na), è aperta al pubblico The Dalì Universe Sorrento, mostra dedicata a Salvador Dalì (Figueres, 1904- Figueres, 1989), che durerà fino al 29 Settembre 2013. La mostra ospita una rassegna di 100 opere, tra cui sculture in bronzo, oggetti in vetro, collages e raccolte grafiche, con il preciso scopo di avvicinare il pubblico agli aspetti meno conosciuti dell’artista. L’evento è voluto dalla Stratton Foundation, e dal suo Presidente, Beniamino Levi, esperto mondiale riconosciuto in Arte Moderna, che da vent’anni allestisce circa 100 mostre nei più importanti musei del mondo, visitate da più di 10 milioni di persone.
L’esposizione crea un percorso che punta i riflettori sulla scultura tridimensionale di immagini simboliche, come “Donna in Fiamme”, che unisce due delle ossessioni di Dalì: il fuoco della bruciante passione d’amore e sensualità femminile, rappresentata dai cassetti, che a loro volta alludono ai misteri che il corpo della donna racchiude. Oltre a quest’opera, in piazza Tasso, piazza Lauro, piazza S. Antonino e piazza Veniero, sono esposte le sculture Omaggio a Tersicore, Il Profilo del Tempo e Piano Surrealista, nelle quali l’inconfondibile tocco dell’artista è più che evidente.
Inoltre, in Villa Fiorentino, sede ufficiale della mostra, sono esposte incisioni, illustrazioni e litografie, meno note, nate dalla mitologia, dalla religione e dalla storia, che hanno stimolato Dalì a creare un ampio repertorio di immagini, personalità e allegorie, come  Les Caprices de Goya, rivisitazioni di stampe del ‘700, volti a denunciare i capricci, della corrotta società spagnola.
Presenti anche le sculture di vetro, nella cui lavorazione Salvador Dalì ha visto la perfetta “espressione della metamorfosi”, centrale nella comunicazione della “realtà” surrealista. A chiudere il percorso una serie di collages dei Tarocchi Mistici, e alcuni mobili surrealisti.

Un viaggio surreale tra capolavori dell’Arte Moderna, esposti in maniera eccezionale, nella suggestiva ambientazione della Penisola Sorrentina.


Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »