I capolavori dell’arte in movimento

Gen 27 • CulturaNessun commento su I capolavori dell’arte in movimento

La bellezza dell’arte figurativa prende vita in Beauty, il nuovo video di Rino Stefano Tagliafierro

Uno dei più grandi scultori italiani della storia, Michelangelo Buonarroti, mentre contempla il suo Mosè lo colpisce con il martello, chiedendogli: «Perché non parli?».

Da sempre gli artisti cercano di riportare, nel marmo o nei colori su tela, la bellezza del mondo. Essa però appare sempre e solo immobile, ferma nel punto preciso in cui l’artista l’ha voluta rendere immortale. Benché realizzate con estrema maestria, le opere d’arte di ogni tempo devono vedere la propria bellezza offuscata dall’immobilità. Almeno finora.

Con l’evoluzione della tecnologia e lo sviluppo della Videoarte e dell’arte digitale, i limiti dell’esperienza artistica si sono gradualmente sfumati. C’è chi dice che con un computer si può fare di tutto, ma non è sempre così, se questo strumento non viene utilizzato dalla mano capace di una mente produttiva.

Di possedere simili qualità ne ha dato prova Rino Stefano Tagliafierro, con il suo ultimo video: Beauty.

Piccoli spostamenti del corpo, increspature dell’acqua, fronde mosse da un calmo vento: sono queste le immagini che si presentano di fronte a chi guarda Beauty, pure visioni di una bellezza soave e di delicati sguardi, che gradualmente si trasformano in una sfrenata passione, portando chi osserva in un mondo di sfrenatezze, che poco a poco diventano violenza, malvagità e morte, come una caduta dal Paradiso all’Inferno.

È un’arte in movimento, volta a sottolineare come la bellezza, giovane e libera, resta schiava dello scorrere del tempo, che tutto distrugge. Come ci dice Tagliafierro:

Quest’impressione me l’ha data soprattutto la citazione di Shakespeare, che parla del tempo, che divora e devasta ogni cosa. Esattamente come rappresentato nel video. Quindi questo non sarebbe soltanto un viaggio attraverso l’arte o l’emozioni, ma soprattutto attraverso la vita.

Ed ecco le parole di William Shakespeare nel Sonetto 19:

Tempo divoratore, spunta gli artigli al leone / e costringi la terra a divorar la sua dolce prole, / strappa le zanne aguzze dalle fauci feroci della tigre / ed ardi nel suo sangue l’immortale fenice

LA VITA – Nato a Piacenza nel 1980 e laureato presso l’IED-European Institute of Design di Milano, Rino Tagliafierro lavora come regista e animatore di video musicali, collaborando con artisti del calibro di Fabri Fibra, Morgan e Mario Venuti, e di video commerciali per Lancia, BMW, Adidas e Kenzo.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »