Siparietto Renzi-Grillo, rigorosamente in streaming

Feb 19 • AttualitàNessun commento su Siparietto Renzi-Grillo, rigorosamente in streaming

Dopo le “consultazioni” sul blog, Grillo incontra Renzi. Cinque minuti di show dall’esito scontato

Un incontro durato pochi minuti quello avvenuto oggi, in diretta streaming, tra Beppe Grillo e il presidente del consiglio incaricato Matteo Renzi, ma che sicuramente aprirà la strada a numerose polemiche.

Sicuro di sé e senza alcuna intenzione di trovare un accordo, Grillo ha rivolto a Renzi numerose accuse, tra le quali quella di non essere affidabile, di aver copiato in gran parte le idee del Movimento 5 Stelle e di essere arrivato a quel risultato grazie alle banche. Da parte sua, il sindaco di Firenze ha cercato di fornire una risposta adeguata alla situazione senza riuscirvi.

Tu rappresenti banche e poteri forti. I tuoi programmi? Non sei credibile, eri stato eletto per fare il sindaco. Vai sempre in tv, sei una macchietta

Questo uno degli attacchi del leader del M5S, che ha continuato ad animarsi come una furia. Certamente il giovane Matteo non si aspettava un avversario così agguerrito, che aveva deciso le sorti dell’incontro già da prima di essersi presentato, e al tono accusatorio non è riuscito a fornire per nulla una propria versione dei fatti, soprattutto quando l’ex comico decide di salutare e chiudere il discorso nonostante gli avesse promesso un minuto per esporsi:

Io non ti faccio parlare, non sono democratico con voi. Non abbiamo tempo da perdere per te. È finita caro.

Ma le polemiche non si sono concluse qui. Dopo aver augurato a se stesso di poter incontrare i presenti in altre sedi, Beppe Grillo risponde alle domande dei giornalisti, sparando a zero sulla politica attuale, dichiarando:

Se era per me non venivo. Sono venuto per la Rete. Abbiamo votato e siamo venuti perché abbiamo un principio di democrazia. La maggioranza dei votanti ha detto “andiamo”. Ma non avevo una scaletta di cose perché non mi interessa colloquiare democraticamente con un sistema che voglio eliminare

Con questa dichiarazione ha fatto riferimento alle votazioni che si sono tenute online il 18 febbraio riguardo alle consultazioni con Renzi:

Ha continuato poi esponendo l’idea del Movimento 5 Stelle riguardo alla riforma del lavoro, introducendo un reddito base per i cittadini e difendendosi dalle accuse rivolte da alcuni giornalisti di pilotare tutte le decisioni dei parlamentari del Movimento. La replica di Renzi all’incontro non si è fatta attendere, con il commento comparso sul suo profilo Twitter:

 

 

E le sue parole ai giornalisti non sono state meno dure, con l’accusa senza mezzi termini a Grillo di aver approfittato dell’occasione per fare uno show. Chi avrà ragione tra i due?

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »