Jeff Bezos e la ricetta del successo

Set 4 • AttualitàNessun commento su Jeff Bezos e la ricetta del successo

Mister Amazon, Jeff Bezos, annuncia la sua ricetta per rilanciare il Washington Post



Fondatore e Ceo di Amazon, colosso mondiale dello shopping online, Jeff Bezos nelle ultime settimane ha fatto parlare di sé per l’acquisto del prestigioso quotidiano Washington Post.

250 milioni di dollari investiti lo scorso agosto, questo il valore dell’operazione, e tante idee nella testa. D’altronde, il successo ottenuto da Bezos con Amazon è sotto gli occhi di tutti, e l’obiettivo dichiarato è quello di mettere l’esperienza maturata in questi anni con l’e-commerce numero uno al mondo al servizio del giornale.

Noi abbiamo avuto tre grandi idee con Amazon, a cui siamo rimasti fedeli per 18 anni, e sono la ragione del nostro successo: mettere il cliente prima di tutto, inventare e avere pazienza. Se sostituisci la parola cliente con lettore, questo approccio può avere successo anche al Washington Post

L’arrivo di Bezos rappresenta, senz’ombra di dubbio, una ventata d’aria fresca per il Post, da anni ormai sull’orlo del fallimento economico. I soldi, come ha dichiarato lo stesso imprenditore del New Mexico, non mancano e verranno investiti per coprire le perdite e rilanciare il giornale.

Qualche dubbio sulle idee da mettere in campo, però, resta. Lo stesso Bezos, infondo, ha dichiarato di non avere ancora una strategia definitiva, e che intende creare una squadra capace di affrontare il problema.

Mi sono dovuto convincere che avevo qualcosa da portare al tavolo. Alla fine ho pensato che potevo, perché posso offrire un po’ di ossigeno economico, alcune capacità nella tecnologia e internet, un punto di vista per pensare a lungo termine, la concentrazione sui lettori e la volontà di sperimentare

Adesso resta da capire come rinnovare un giornale, rendendolo economicamente profittevole, senza sacrificare la qualità dell’informazione che lo ha sempre contraddistinto.

Licenza Creative Commons

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »